L'Azienda

La nostra azienda è nata nella metà degli anni ’80 proseguendo la lunga tradizione che la nostra famiglia ha avuto sin dai primi anni del ‘900. Ci troviamo nella parte centrale della Valdinievole e occupiamo un terreno per lo più collinare. Siamo partiti con la produzione di ortaggi, di olio extravergine di oliva e con l’allevamento di bovini e suini; tutte attività che abbiamo ampliato nel corso degli anni e svolgiamo tuttora. L’azienda si estende per una superficie di circa 15 ha tra proprietà e terreni in affitto con una dimora di circa 3500 piante di Olivo. Nel 2004 abbiamo realizzato un frantoio Aziendale dotato delle più moderne e sofisticate macchine al fine di privilegiare la qualità rispetto alla quantità e alla resa delle olive. Il frantoio svolge l’attività di molitura delle olive anche per terzi. La nostra esperienza e il continuo miglioramento delle tecnologie utilizzate ci permettono di offrire elevati standard di qualità per tutti i nostri clienti. Dal 2006 l’azienda svolge attività agrituristica dove i nostri prodotti sani e genuini sono i principali protagonisti dei nostri menù e dei nostri piatti, messi a vostra disposizione per farvi riassaporare gusti e profumi persi nel tempo.

Lo Staff del Frantoio di Croci

La Famiglia Campioni da generazioni si prende cura dei campi che coltiva. Una tradizione che da decenni è conosciuta in zona per la qualità dei prodotti coltivati e per la dedizione al proprio lavoro.

Federico
Federico
Dopo aver conseguito il diploma all’Istituto Tecnico Agrario D. Anzilotti di Pescia si è inserito immediatamente in azienda portando avanti e affinando le conoscenze conseguite negli studi e apprese in famiglia. In azienda ricopre diversi ruoli come quello della la potatura, la raccolta delle olive, la produzione di ortaggi e cura per la maggior parte il ruolo di frantoiano, mentre in Agriturismo svolge l’attività di aiuto cuoco. Inoltre gestisce tutta la parte amministrativa, marketing e rapporti con la clientela. Nel 2017 è diventato di Delegato regionale dell’Associazione Italiana frantoiani Oleari.
Gabriele
Gabriele
Dopo aver conseguito il diploma all’Istituto Tecnico Agrario D. Anzilotti di Pescia si è inserito immediatamente in azienda portando avanti e affinando le conoscenze conseguite negli studi e apprese in famiglia. In azienda ricopre diversi ruoli come quello della raccolta delle olive, la produzione di ortaggi e cura per la maggior parte tutta parte agronomica dei terreni, mentre in Agriturismo svolge l’attività di capo sala. Inoltre è il responsabile della parte logistica e del reparto macchine dell’azienda.
Mauro
Mauro
Hanno fondato l’azienda nella prima metà degli anni 80 iniziando con la produzione di olio e la coltivazione di ortaggi. In azienda vanno considerati come dei “jolly” perché ricoprono molteplici attività a supporto dei figli, mentre in agriturismo svolgono l’attività di cuochi.
Paola
Paola
Hanno fondato l’azienda nella prima metà degli anni 80 iniziando con la produzione di olio e la coltivazione di ortaggi. In azienda vanno considerati come dei “jolly” perché ricoprono molteplici attività a supporto dei figli, mentre in agriturismo svolgono l’attività di cuochi.
Potatura
Potatura
La potatura è un operazione che effettuiamo tutti gli anni sulle piante nel periodo che va da metà Gennaio ad Aprile. Questa consiste principalmente nell’effettuare dei tagli volti ad elimiinare i rami vecchi che eromani non andranno più a frutto e quindi a rinnovare ed accrescere la produttività della pianta. Inoltre, essendo l’olivo una pianta che tende ad assumere per sua natura una forma a cespuglio, la potatura ha anche lo scopo di dare una forma ordinata in modo da facilitare l'operazione di raccolta.
Concimazione
Concimazione
La concimazione è una pratica agronomica che non è detto venga effettuata tutti gli anni. In base ad un esame visivo delle piante e in altri casi anche grazie a delle analisi del terreno, nel periodo di Febbraio-Marzo effettuiamo la concimazione con concimi organici, misto- organici o biologici, a seconda dell’appezzamento.
Trinciatura
Trinciatura
La trinciatura è una pratica agronomica che cosiste nello sminuzzamento delle potature e delle infestanti. Il podere in media viene pulito circa due-tre volte l’anno. La prima volta per eliminare come detto in precedenza i residui delle potature che vengono adagiati sul suolo e trinciati meccanicamente. In seguito nel mese di Luglio e prima della raccolta ad Ottobre effettuiamo la normale trinciatura delle erbe infestanti.
Raccolta
Raccolta
La raccolta viene effettuata dalla metà di Ottobre fino a Novembre. Per velocizzarla in modo da poter conciliare il lavoro conto terzi in frantoio ci siamo attrezzati con macchine semoventi di ultima generazione. Attaccato al trattore abbiamo uno scuotitore meccanico dotato di una pinza che prende il ramo dell’olivo e vibrando fa cascare le olive. Queste non cadono per terra ma sono intercettate da un’altra macchina chiamata “ombrello” dotata di un telo che abbraccia per una circonferenza variabile da 6-10 metri la pianta. A seconda dell’appezzamento e della carica delle piante riusciamo a raccogliere in due persone dai 15 ai 25 ql di olive giornaliere.
Frangitura
Frangitura
Le olive al massimo dopo 8-12 ore dalla raccolta vengono portate in frantoio per essere frante. Sistemate in dei cassoni vengono vuotate in una vasca e successivamente pulite da un deramificattore. In seguito le olive vengono lavate da una lavatrice eliminando lo sporco come la terra e altri prodotti che rimangono sulla buccia. Successivamente si può scegliere fra 2 tipi di frangiture:

Frangitura Tradizionale

Le olive sono macinate da un frangitore a dischi, grazie al quale abbiamo assenza di emulsioni (la pasta non emulsiona con acqua e aria e quindi da meno spinta all’ossidazione), un gusto più rotondo all’olio e meno amaro. La pasta ottenuta viene mandata nelle gramole in atmosfera dove la pasta viene lavorata 20-30 minuti a una temperatura controllata che varia dai 24 ai 28°C. A seconda della maturazione e delle varietà di olive la temperatura e i tempi di gramolatura possono cambiare. Grazie a queste gramole di ultima generazione la pasta non è a contatto con l’ossigeno e quindi non abbiamo ossidazione. Quando la pasta è pronta passa alla centrifuga dove viene separata la parte solida(sansa) e la parte liquida (olio e acqua). Anche con questa macchina, di ultimissima generazione, riusciamo a lavorare con poca acqua in entrata ottenendo così un olio ricco di polifenoli, un olio più pulito e di qualità superiore. Successivamente l'olio passa da 2 separatori che avorano in assenza di acqua e hanno il compito di ripulire l’olio dall'acqua e dalle impurità rimanste.

Frangitura denocciolata

Al posto del frangitore abbiamo anche un denocciolatore che separa il nocciolo dalla polpa delle olive. Con questo metodo otteniamo un olio con minor acidità, e una conservazione migliore. Siamo in pochissimi in Toscana ad effettuare questo tipo di frangitura utilizzata soprattutto per ricavare dal nocciolo nuove piante di olivo.
Imbottigliamento e stoccaggio
Imbottigliamento e stoccaggio
L’olio appena franto viene messo in delle cisterne in acciaio inox. Alcune di esse sono sotto azoto dove teniamo l’olio che viene consumato più tardivamente al fine di trovarlo con i soliti profumi e le solite caratteristiche di quando l’abbiamo franto. I locali sono dotati di impianto di climatizzazione in modo da avere una temperatura costante di 16-18°, l’ideale per conservare l’olio extravergine di oliva lo abbiamo. Imbottigliamo mano a mano che riceviamo gli ordini pescando direttamente dai silos chiusi in modo da non avere contatto con l’ossigeno.

Il Podere

Gamberaio
Gamberaio
 Superficie
2 ha
 Cultivar
60% Frantoio 35% leccino 5% pendolino Maurino Ceretine
 Numero piante
circa 300
 Dove si trova
Località Gamberaio, Massa e Cozzile
Croci
Croci
 Superficie
4 ha
 Cultivar
Frantoio 50 % leccino 40% altre 10% moraiolo pendolino maurino
 Numero piante
1400 piante
 Dove si trova
Via Vignoli, Massa e Cozzile
Acquavivola
Acquavivola
 Superficie
Poco più di 2 ha
 Cultivar
70 % Frantoio 20% Leccino 10% pendolino Maurino
 Numero piante
più di 600
 Dove si trova
Località Acquavivola, Gamberaio, Buggiano
Pieve a Nievole
Pieve a Nievole
 Superfice
4ha
 Cultivar
Frantoio, Pendolino, Moraiolo
 Numero piante
800 Olivi
 Dove si trova
Via Frà Carlo, Pieve a Nievole